Linda Parelli

Linda Parelli 1Linda3Linda6Linda5Linda and PatQuando Linda Parelli racconta la sua storia, la gente vuole sempre sapere come mai un’amazzone di dressage alla fine diventa studente di un cowboy, come Pat Parelli.

Linda spiega che: “L’idea di chiedere il parere di un Horseman come Pat Parelli non mi sarebbe mai venuta spontaneamente ; Ho avuto, però, un cavallo difficile,  le mie conoscenze e le mie competenze non erano più sufficienti , la gente mi diceva che avrei dovuto vendere il cavallo ad un uomo o sparargli una pallottola in testa. Ho provato di tutto per poter avere il cavallo sotto controllo: Chambons, martingale, redini laterali, chiudi bocca e diversi imboccature, ma il cavallo era semplicemente incontrollabile. Sgroppava, s’impennava e scappava. Era semplicemente terribile e pericoloso.”

“Questo cowboy potrebbe essere l’ultima occasione per me e il mio cavallo!

Infine, il caso volle che Linda, che a quel tempo si chiamava Linda Paterson, vide un video di Pat Parelli che montava senza sella e senza testiera. Qualcosa le disse che questo Cowboy avrebbe potuto essere l’ultima occasione per lei e il suo cavallo. Così partecipò a un corso con Pat Parelli, si preparò un lunghissimo elenco di tutti i problemi che aveva con il suo cavallo da esporre a Pat. Dopo i primi dieci minuti di corso, dove per la prima volta qualcuno le spiegò che i cavalli sono delle preda, che agiscono e fuggono secondo i loro istinti naturali quando sono in pericolo, intrappolati o hanno la sensazione di insicurezza, decise che non avrebbe più mostrato la lista.

Questo è stato il momento in cui Linda comprese che il suo cavallo non era cattivo ma che seguiva semplicemente seguiva i suoi istinti naturali. Questa consapevolezza cambiò fondamentalmente il rapporto con il suo cavallo, dopo non molto tempo Linda era in grado di montare il suo “cavallo problematico ” senza sella e briglie.

Se chiedete a Linda come mai non partecipa più alle gare lei vi risponderà : “Per me semplicemente non è più importante, attribuisco molta più importanza a conquistare il cuore del mio cavallo e allo sviluppo continuo della mia conoscenza,  in modo da aiutare i nostri studenti in tutto il mondo con i loro cavalli.”

Da allora uno dei compiti che Linda si é presa a cuore, é quello di registrare la conoscenza e il sapere di Pat per tradurlo in un forma facilmente compresibile e con una didattica eccellente al fine di renderlo accessibile al maggior numero di persone possibile.  Per lei è molto importante che la gente capisca che non ci vuole un talento speciale, un coraggio straordinario e non un sacco di tempo per arrivare a questo punto con i cavalli, ciò che è necessario è la passione e credere che si può ottenere qualsiasi cosa, purché sia fatta con il cuore. Il progresso si raggiunge passo dopo passo.

“Parelli Natural Horsemanship ha cambiato radicalmente la mia vita, in ogni modo, voglio condividere questo con il maggior numero possibile di cavalli e esseri umani! Non importa se fate parte del mondo western, inglese, dressage, salto o qualsiasi altra monta. Condividere dei momenti e degli obiettivi dovrebbe essere una gioia sia per l’uomo che per il cavallo. Il mio obiettivo é avere cavalieri felici e cavalli felici!

»Blog di Linda Parelli

» Per saperne di più su Linda Parelli Savvy Club.